mercoledì 20 dicembre 2017

Tirare le somme

Si avvicina la fine dell'anno e come tradizione vuole ci si guarda indietro per fare un bilancio dei dodici mesi trascorsi.
A me piace farlo perché mi soffermo a guardare con un po' di attenzione a quello che ho vissuto e che magari mi sono lasciata scivolare addosso.

Immagine reperita sul web

Ho trascurato tantissimo questo spazio, mi dispiace molto averlo fatto.
Il 2017 è stato un anno di corsa, di giri, di spostamenti, a discapito naturalmente della cura del mio blog. Come ho già detto in passato la tentazione di chiuderlo definitivamente è sempre lì, dietro l'angolo e spesso mi assale prepotente, ma alla fine non riesco mai a decidermi. Sarebbe come abbandonare per sempre qualcosa che, a modo suo, dice qualcosa di me.

Ho corso, quest'anno, ho macinato chilometri in auto. Io, che non amo particolarmente guidare, ho viaggiato in lungo e in largo per la provincia.


Buon segno, sicuramente, perché gli spostamenti coincidevano con corsi di maglia che si sono consolidati o che addirittura sono nati per la prima volta.
E' il caso del corso del martedì sera, Maglia e tisana a Mariano Comense, che è partito dopo le vacanze estive e conta già un nutrito gruppo di affezionate.

C'é stata l'esperienza entusiasmante del corso Yoga sul filo, con Anna Carugati


che mi ha affiancato rendendo possibile la realizzazione di un sogno meraviglioso che custodivo nel cuore da anni.

E' ripartito, dopo un paio d'anni di sosta, il corso di maglia di Cermenate, in una sede più raccolta e piccola che se da un lato limita forzatamente il numero di partecipanti, dall'altro ci rende "intime" e vicine.

Ho incontrato persone nuove e simpatiche sia a Lazzate, nei corsi tenuti nel negozio La Bottega Creativa di Elena Parenti sia a Saronno, da Un mondo di Kreattività di Sabrina Picozzi.

Ho messo alla prova le mie capacità disegnando qualche semplice capo di maglia che ho messo in vendita su Ravelry, e ho avuto anche la soddisfazione di trovare acquirenti negli Stati Uniti e in Canada, cosa che non mi sarei mai immaginata!
Diciamo che sotto l'aspetto della maglia le gratificazioni non sono mancate.

Questo per quanto riguarda l'aspetto "esterno".

Per quel che concerne me, personalmente, è stato un anno finalmente di presa di coscienza, di messa a fuoco di alcune storture che non riuscivo più a tollerare e che stavano minando la mia serenità e la mia salute. Pensavo fosse quasi impossibile liberarmene, invece evidentemente era il momento giusto, perché è bastato dire (e dirmi) basta!, seriamente, convinta e le cose hanno preso una piega diversa.
Immagine reperita sul web

Forse sono io che ho imparato a vederle in modo differente, forse il lavoro di ricerca e comprensione di tanti anni comincia a dare i suoi frutti, forse chi sta intorno a me cambia in meglio, forse le situazioni della vita insegnano tanto, forse... posso guardare al futuro con occhi diversi e godermi le persone che amo profondamente, grata alla vita per avermele messe accanto.

Il 2017, pur con tutte le sue fatiche, è stato quindi un anno importante e utile, che mi permette di affrontare il 2018 con uno spirito diverso.
Voglio rallentare. Non dico fermarmi, perché io non sono capace di farlo per troppo tempo, ma tenere un passo diverso quello sì. Cercando di gustare sempre appieno quello che faccio qui e ora, senza rimuginare su ciò che avrei potuto/dovuto dire o fare e senza avere la mente così proiettata in avanti da non vivere completamente il presente.
Del resto si vive solo nel presente e io non voglio più sprecarlo.

Buone feste a tutti e a tutti il mio augurio sincero per un 2018 da gustare ogni giorno!

Immagine reperita sul web

4 commenti:

  1. Cara Elena

    non ci vediamo da molto e chissà forse nel 2018 verrò ai tuoi knit-cafè. Sono stati anni complessi sotto molti punti d vista. Mi è piaciuto molto il tuo scritto. Ti auguro di proseguire al meglio nel 2018e di goderti al massimo le prossime feste.
    Un caro abbraccio
    Laura Garufi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura,mi piacerebbe rivederti. Chissà forse il 2018 sarà la volta buona!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Sono venuta appositamente a leggerti qui sul tuo blog e a lasciarti un messaggio personale: continua così, seguo sempre i tuoi lavori con piacere. Buone Feste e Buon Anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, sei molto cara. Cercherò di non perdere per strada i buoni propositi.
      Auguro anche a te e ai tuoi cari buone feste e giorni sereni per il prossimo anno

      Elimina

I vostri commenti sono preziosi per me. Lasciano una traccia tangibile del vostro passaggio e contribuiscono a rinsaldare l'amicizia. Grazie dunque per tutto quello che scrivete.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails