mercoledì 23 agosto 2017

Ripensamenti e buoni propositi

E' passato quasi un anno dall'ultimo post pubblicato nel mio blog e in tutto questo tempo ho pensato più volte che forse valesse la pena chiuderlo.

Facebook, l'amato e odiato Facebook che per tantissimo tempo ho rifiutato, mi ha mostrato i suoi lati positivi: l'accesso immediato dallo smartphone, la velocità di pubblicazione, l'essere sempre in contatto con tante persone mi hanno conquistata, a discapito di questo spazio che invece è quello che richiede meditazione, tempo, concentrazione, che necessita di calma per scrivere le cose che davvero voglio comunicare.
Non mi sono mai decisa a chiuderlo, però.
Forse perché in fondo in fondo mi dispiaceva lasciare quello che è stato un canale privilegiato per incontrare, anche se solo virtualmente, tante belle persone, alcune delle quali sono diventate poi vere e proprie amiche.

In questo periodo di vacanza, quasi a farlo apposta, un paio di persone mi hanno chiesto come mai non scrivessi più nulla sul blog, ne erano dispiaciute e così... ho rimandato così tanto la decisione che alla fine ho scelto di riprovarci.

E' difficile fare ordine nei pensieri. Scegliere cosa scrivere, dopo tanto tempo.
Non starò qui a fare la cronaca di tutto quello che è successo in questo anno. Ho lavorato a maglia, tanto, proprio tanto.
Ho tenuto corsi, ne ho avviati di nuovi e ne ho conclusi alcuni.

Ho finalmente gettato le basi per un progetto che custodivo nel cuore da anni.
Ancora non posso e non voglio dire nulla, scaramanzia?, ma a breve potrò parlarne dettagliatamente.
Posso solo anticipare che è un progetto che mi appassionava da tanto tempo e ora ho finalmente trovato la persona giusta con cui realizzarlo.

Non so se riuscirò a scrivere con cadenza regolare, mi riprometto di farlo, ma sono abbastanza onesta e sincera per ammettere che non è detto che ci riesca.
Al ritorno dalle vacanze si fanno sempre i buoni propositi, vero?
Immagine dal web











Ecco, per quest'anno lavorativo che inizia io vorrei riuscire a ritagliare un po' di tempo per me, giusto qualche pausa, sufficiente però a non farmi sommergere dalle attività, pur piacevolissime, ma che a volte mi impediscono di prendere fiato e di vedere fino in fondo la bellezza degli incontri che faccio, dei lavori che avvio, presa come sono dalla fretta e dall'urgenza.
Vorrei che i miei prossimi corsi fossero all'insegna del "take it easy!" o del "keep calm" (per usare delle frasi gettonate) giusto per godere appieno di quello che faccio e non permettere al tempo di consumare i giorni senza che quasi me ne renda conto.
A presto!

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono preziosi per me. Lasciano una traccia tangibile del vostro passaggio e contribuiscono a rinsaldare l'amicizia. Grazie dunque per tutto quello che scrivete.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails